curare-disturbi-del-sonno-padova

Disturbi del sonno: cause e rimedi per la roncopatia e le apnee ostruttive

on ottobre 16 | in consigli di benessere, psicologia del sorriso | by | with No Comments

Quanto è importante il sonno?

Il sonno è un momento della nostra vita fondamentale per il recupero delle energie spese durante la giornata. I disturbi del sonno portano a conseguenze fisiche e psicologiche anche di grave entità.

DISTURBI DEL SONNO

La diminuzione della qualità della vita non è il solo aspetto conseguente a questa situazione; i soggetti affetti dai disturbi del sonno, ed in particolare quelli affetti da roncopatia (il russare) associata ad apnee notturne (momenti in cui non si respira), hanno un elevato rischio di contrarre malattie cardiovascolari fino anche alla morte improvvisa, inoltre hanno la possibilità di sviluppare malattie metaboliche, di contrarre infezioni per la diminuzione di efficienza del sistema immunitario, di diminuzione della libido, nonché l’aumento del pericolo di incidenti sul lavoro, di incidenti stradali e di diminuzione della resa al lavoro ecc…

Tra i disturbi del sonno più frequenti ricordiamo:

-  l’insonnia e sonnolenza diurna

- la roncopatia o russamento

- la sindrome dei movimenti periodici delle gambe (nel sonno)

- la sindrome delle gambe senza riposo

- la narcolessia

- disturbi del ritmo circadiano

- il bruxismo

- il reflusso gastro-esofageo

I nuovi orientamenti scientifici pongono l’odontoiatra in prima linea nell’intercettare, diagnosticare queste patologie ed iniziare l’iter per la diagnosi e cura in collaborazione coordinata con altri specialisti medici.

Lo specialista (medico/odontoiatra), attraverso un iter anamnestico e diagnostico che segue un protocollo internazionale come quello della “American Academy of sleep Medicine” esegue una selezione dei pazienti per valutare e coordinare un trattamento opportuno avvalendosi anche della collaborazione di un team di specialisti interni di altre branche mediche competenti nella medicina del sonno come , il neurologo, l’otorinolaringoiatra esperto in videorinoscopia e sleep endoscopy, il pneumologo, il chirurgo maxillo facciale, dietologo.

Il russare e le apnee ostruttive (osa)

Il russamento o roncopatia avviene per il difficoltoso passaggio dell’ aria attraverso le prime vie aeree . Tale situazione è causa della vibrazione dei tessuti molli che sono compresi tra il palato, la lingua e la faringe.

Il caratteristico rumore, spesso, crea serie difficoltà di relazioni sociali e di convivenza familiare . Se poi , assieme al russamento sono presenti delle apnee ostruttive (interruzioni del respiro) significative per frequenza e durata, la patologia assume l’aspetto di una malattia che deve essere curata in quanto è dimostrato che chi è affetto da OSAS (sindrome dell’ apnea cronica ostruttiva) medio grave che se si protrae da almeno nove anni ha il 40% di possibilità in più di  morire rispetto alla norma, come morte improvvisa.

La diagnosi precoce consente di mettere in atto delle terapie idonee che, oltre ad elevare la qualità della vita, consentono di scongiurare conseguenze gravi come l’ipertensione, le patologie cardiache, il decadimento cognitivo, l’ictus, i rischi derivanti dalla sonnolenza diurna oltre che la diminuzione della libido e alla nicturia (bisogno di urinare di notte) .

Trattamento della Sindrome dell’Apnea Cronica Ostruttiva:

A volte anche semplici accorgimenti o modifiche di stili di vita consigliati dallo specialista, possono essere sufficienti ad eliminare o ridurre forme lievi di russamento.

L’OSAS (sindrome dell’apnea ostruttiva nel sonno) medio grave può essere controllata con i CPAP (continuos positive airway pressure). L’efficacia è ottima, ma la scomodità è massima tanto che molti pazienti non vogliono sottoporsi a questa terapia che purtroppo deve essere protratta per sempre .

La ricerca si è prodigata per trovare delle alternative che eliminino il problema radicalmente .

roncopatia

apnee ostruttive

Oggi circa più del 50 % delle roncopatie associate a OSAS può essere, eliminata usando di notte, un particolare ,ma semplice apparecchio odontoiatrico notturno MAD (mandibular advancement device) applicabile ai denti per avanzare la mandibola.

L’apparecchio è un apparecchio che assomiglia lontanamente ad un “Bite “ ma non è assolutamente da paragonare.

La realizzazione, l’applicazione ed i programma di controlli sono di esclusiva competenza medico-odontoiatrica specialistica e preferibilmente con conoscenza specifica della branca .

Per un 50% dei casi le roncopatie e OSAS, non hanno come indicazione l’uso del MAD a seguito di precise indagini diagnostiche ottenute attraverso esami specifici come la polisonnografia, la sleep endoscopy e le indagini radiologiche ecc.

Questi particolari tipologie di roncopatie necessitano di trattameti chirurgici specifici “somnoplasty” (sonnoplastica), come ad esempio: l’uso della “radiofrequenza” o del “laser” per ridurre la base della lingua in zona posteriore, la UVPP ( uvulo faringo palato plastica), la chirurgia dei turbinati del naso, l’ avanzamento chirurgico “combinato” maxillo facciale ecc.

Richiedi informazioni su come curare la roncopatia

e smettere di russare!

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top